Menu di servizio


Navigazione


Servizio Diocesano per il Progetto Culturale (PC)

Iniziative per l’anno Pastorale 2015 – 2016

Ciclo di Conferenze, organizzato insieme a Centri Culturali Cattolici, Uffici Pastorali, Associazioni e Movimenti, nello stile dei seminari “Il Cortile dei Gentili”

Invito conferenze sulla pace

 

Obiettivi e storia

News e comunicazioni

Attività del Servizio per il Progetto Culturale

Documenti del Progetto Culturale

La commissione per il Progetto Culturale

Centri Culturali e Referenti Parrocchiali

Attività di Centri Culturali e Parrocchie

Progetto Culturale Nazionale

 

Sede e contatti

Via IV Novembre, 35
47921 Rimini
Tel. 0541 1835114
Fax 0541 24024
Mail: progettoculturale@diocesi.rimini.it

Segretario: Alfio Rossi

Referente

Maurizio Mussoni
Mail: maurizio@studiomussoni.com

Finalità

La finalità per cui il Progetto Culturale è chiamato ad operare è animare la Pastorale della cultura, ed in particolare il rapporto tra la fede, che ispira l’antropologia cristiana, e la situazione culturale contemporanea, con una distinzione in due livelli:

  • le grandi aree tematiche, per se stesse interdisciplinari, che toccano i contenuti fondamentali della fede nel loro impatto con i nodi più vivi del pensiero e dell’ethos contemporanei
  • i temi emergenti di volta in volta nel dibattito culturale e nella vita sociale, a cui appare necessario offrire risposte evangelicamente illuminate, che orientino il pensare e l’agire comune dei cristiani e li rendano capaci di entrare in dialogo con tutti.

Cosa il gruppo non vuole essere

– Non è un altro centro culturale accanto agli altri. In diocesi ce ne sono già molti!

– Non è il “depositario” della cultura. Tutti i cristiani sono chiamati “a fecondare il tempo in cui vivono continuamente attenti a cogliere le sfide che provengono loro dalla storia, ed esercitandosi a rispondervi alla luce del Vangelo”. (Orientamenti CEI n.50)

 

Cosa si sforza di essere

– Un aiuto a tener desta tra i cristiani della diocesi la consapevolezza della necessità di tradurre i valori in cui crediamo in comportamenti pratici e in proposte condivisibili anche dai non credenti o dai credenti di altre religioni.

 

Quali obiettivi si propone

– di tenere i contatti con il servizio nazionale, per farne conoscere approfondimenti, ricerche, proposte;

– di fungere da “osservatorio” in diocesi per aiutare a cogliere i problemi via via emergenti che chiedono ai credenti un impegno per cercare soluzioni a misura d’uomo;

– di collaborare a valorizzare il patrimonio artistico e culturale della diocesi;

– di collaborare con la Biblioteca diocesana, la libreria “La pagina”, i mass media diocesani;

– di tenere i contatti con i diversi centri culturali presenti in diocesi e nelle parrocchie per promuove, affiancare, incoraggiare, coordinare, proporre, valorizzare, mettere in rete le diverse iniziative;

– di favorire la collaborazione tra quanti, in ambito ecclesiale, promuovono cultura e svolgono attività culturali (Uffici Pastorali Diocesani, Istituto Superiore di Scienze Religiose, Commissione Diocesana per l’Arte Sacra e i Beni Culturali, Centri culturali, Aggregazioni laicali, ecc.);

– di mettere a disposizione le competenze dei singoli membri del gruppo a quanti le richiedano.