Menu di servizio


Navigazione


Nomine del Vescovo

2016mag4

In data 3 maggio 2016 il Vescovo di Rimini mons. Francesco Lambiasi ha provveduto alle seguenti nomine.

Don Paolo Donati (nuovo rettore del Seminario diocesano “don Oreste Benzi”) insieme a don Cristian Squadrani e a don Marcello Zammarchisono nominati “Parroci in solido” della parrocchia di San Giuliano Martire e s. Maria Maddalena delle Celle in Rimini, dove insieme alla cura pastorale delle due parrocchie  daranno inizio al nuovo progetto formativo del Seminario e cureranno la pastorale vocazionale.  Don Mario Antolini, che ha presentato la richiesta di rinuncia per raggiunti limiti di età,  continuerà a collaborare pastoralmente con i nuovi parroci.

Don Andrea Turchini, già rettore del Seminario diocesano, è nominato parroco di “San Michele Arcangelo” in Santarcangelo, a seguito delle rinuncia di don Giancarlo Del Bianco che pure continuerà ad offrire la sua collaborazione.

Don Giorgio Pesaresi, già parroco di Santa Maria Maddalena delle Celle, in Rimini, è nominato “parroco in solido” con don Mario Vannini nella cura pastorale della parrocchia di San Giuseppe al Porto.

Don Renato Bartoli, già parroco della parrocchia di San Girolamo in Rimini, è  nominato parroco della Parrocchia del Crocifisso e si inserisce nella collaborazione pastorale con le parrocchie di San Raffaele e San Gaudenzo in Rimini.

Don Roberto Battaglia, già parroco delle parrocchie di Montescudo, Trarivi e S. Maria del Piano, è nominato parroco della parrocchia di San Girolamo in Rimini e offrirà la sua collaborazione nella Zona Pastorale del Centro Storico.

Le parrocchie di Montescudo, Trarivi e S. Maria del Piano saranno affidate alla cura pastorale di don Massimo Zonzini e don Massimo Sarti, in collaborazione con la Zona Pastorale di Coriano.

Don Gianluca Agostini, già parroco di San Clemente e Sant’Andrea in Casale, è nominato parroco della Parrocchia di “S.Maria di Nazareth” in Montalbano, che si inserisce organicamente nella fraternità sacerdotale di Cattolica e in collaborazione pastorale con quella Zona Pastorale. Le Parrocchie di Sant’Andrea e San Clemente saranno seguite pastoralmente dai tre parroci di Morciano.

Don Simone Franchin, già amministratore parrocchiale di Montalbano, è nominato parroco delle Parrocchie di Sant’Aquilina e San Pio X (Dogana), risiedendo presso la Comunità di Accoglienza della Papa Giovanni XXIII a Sant’Aquilina e collaborando con l’Ufficio Catechistico e l’Ospedale di Rimini nella cura delle persone disabili.

Don Paolo Lelli, già parroco di San Martino dei Mulini, è nominato parroco della Parrocchia “Gesù nostra Riconciliazione” in Rimini, rimasta vacante a seguito del santo ritorno nella casa del Padre di don Giuseppe Maioli.

La Parrocchia di San Martino dei Mulini viene affidata alla cura pastorale di Don Stefano Vendemini, di cui è nominato amministratore parrocchiale. Don Stefano viene confermato anche parroco di Sant’Ermete.

Saranno definiti poi nelle singole parrocchie i tempi e le modalità dei vari “passaggi”.

Questi avvicendamenti, motivate da un impiego migliore delle preziose risorse rappresentate dai sacerdoti, rispondono anche al desiderio di promuovere la comunione fraterna tra di loro e la reciproca collaborazione nelle Zone Pastorali. Certamente comportano anche qualche sacrificio sia per i preti sia per le Comunità coinvolte, ma questi cambiamenti possono sicuramente diventare occasione per maturare una fede più adulta e una maggiore corresponsabilità ecclesiale.

Nel ringraziare i confratelli per la loro generosa disponibilità e le varie comunità interessate per la cordiale accoglienza dei nuovi parroci, siamo certi che il Signore non cessa di accompagnare con il suo Spirito la sua e nostra Chiesa, e condividiamo le parole di Gesù: “non sia turbato il vostro cuore, abbiate fiducia in Me e nel Padre mio”.

Il Vicario generale
Don Maurizio Fabbri

(4 maggio 2016)