Menu di servizio


Navigazione


Incontro alla Pentecoste – 6 maggio

2017mag6

La Parola
Dal vangelo secondo Giovanni (6, 60-69)
Molti dei suoi discepoli, dopo aver ascoltato, dissero: «Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?». Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse loro: «Questo vi scandalizza? […] Disse allora Gesù ai Dodici: «Volete andarvene anche voi?». Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna e noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio».

Ascolto
È un dialogo serrato tra Gesù e i suoi, messi in crisi dal fatto che il pane di cui si vive è la “sua” carne data per la vita del mondo. La salvezza dell’uomo passa attraverso la croce del Figlio dell’uomo! Neppure Pietro l’ha accettata e nessuno dei discepoli l’ha capita.
Anche per noi la croce è il fallimento estremo. Invece di dominare tutto, Gesù si mette nelle mani di tutti, come il pane, in un dono estremo, che non si riserva nulla.

Prego
Gesù Signore, quando i miei sogni di bene mi portano ad avere un atteggiamento interiore troppo trionfalistico, fa’ che i miei occhi si volgano a te, il trafitto, per contemplare l’amore che tutto dà, per rimanere vigilante e per non giudicare le fragilità altrui.

(6 maggio 2017)