Menu di servizio


Navigazione


Avvicendamento nel ministero di alcuni sacerdoti

2012giu8

Nomine da parte del Vescovo Lambiasi

Il Vescovo di Rimini Mons. Francesco Lambiasi, dopo aver consultato il Consiglio
Episcopale e sentito il Vicario foraneo o urbano di competenza, comunica
l’avvicendamento nel ministero di alcuni sacerdoti.
Come ha avuto modo di spiegare personalmente ai sacerdoti a conclusione della
Tre Giorni del Presbiterio, il Vescovo si è attenuto ai seguenti criteri:
– provvedere al servizio sacerdotale delle parrocchie e di altre realtà ecclesiali
– favorire il graduale procedere verso la pastorale integrata tra parrocchie vicine
– e prima di tutto ascoltare e venire incontro alle esigenze dei sacerdoti direttamente
interessati.

Parrocchia La Resurrezione. In seguito alla rinuncia di don Elio Piccari, per
raggiunti limiti di età, viene nominato parroco don Renzo Gradara, che conserva il
servizio di Direttore della Caritas diocesana. Don Piccari continuerà comunque ad
offrire alla Comunità il suo ministero sacerdotale.
Parrocchia di Nostra Signora di Fatima (Rivabella). In seguito alla rinuncia di
don Benito Drudi, per raggiunti limiti di età, viene nominato parroco don
Gianmario Baldassarri, finora cappellano presso l’Ospedale Infermi di Rimini. Don
Drudi continuerà ad offrire alla Comunità il suo ministero sacerdotale.
Ospedale Infermi di Rimini. In seguito al trasferimento di don Gianmario
Baldassarri, viene nominato cappellano don Gabriele Gozzi, che curerà il servizio
assieme a don Giuseppe Arcangeli e al diacono Marcello Ugolini.
Parrocchia S. Cristoforo di Borghi. Rimanendo vacante per la nomina di don
Gabriele Gozzi a cappellano dell’Ospedale Infermi di Rimini, viene nominato
parroco don Giuseppe Vaccarini, attualmente parroco di Sacro Cuore di Gesù
(Miramare). Avrà la collaborazione del Diacono Eugenio Facondini, in attesa
dell’Ordinazione Presbiterale, e con la prospettiva di incrementare la pastorale
zonale.
Parrocchia Sacro Cuore di Gesù (Miramare). Essendo vacante per
trasferimento di don Giuseppe Vaccarini, viene nominato parroco don Giuseppe
Bilancioni.
Parrocchia S. Raffaele. In seguito al trasferimento di don Giuseppe Bilancioni,
viene nominato parroco don Giovanni Vaccarini, appena rientrato dalla Missione
diocesana di Kuçova-Berat (Albania), che continuerà ad essere curata da don
Giuseppe Tosi e da alcuni altri fratelli e sorelle della Piccola Famiglia dell’Assunta
(Montetauro).
Parrocchia S. Martino di Verucchio. Avendo don Valerio Celli chiesto di essere
temporaneamente sollevato dall’incarico (presterà servizio sacerdotale in
collaborazione con i sacerdoti di Castelvecchio e Savignano), viene nominato
parroco don Stefano Bellavista, attualmente vicario parrocchiale a S. Mauro Pascoli.
Parrocchia S. Domenico Savio. Poiché don Daniele Giunchi viene chiamato ad
altro ministero sacerdotale, è nominato parroco don Giampaolo Rocchi. Don
Daniele Giunchi continuerà a ricoprire il ruolo di Vice Assistente per il Settore
Giovani di Azione Cattolica, e presterà collaborazione nella parrocchia del Centro
Storico di Rimini.

Come è facile immaginare, ogni avvicendamento è una scelta non semplice per il
Vescovo e comunque mai arbitraria, richiede discernimento attento e ponderato;
comporta fatica, sia ai sacerdoti che alle comunità. Ma siamo certi che, se vissuto
con spirito di fede, diventa opportunità di arricchimento spirituale e pastorale e
fonte di nuovo slancio missionario.

Pertanto il Vescovo esprime profonda gratitudine ai sacerdoti per la disponibilità
dimostrata e in qualche caso persino spontaneamente espressa a trasferirsi ovunque
fosse più necessario, segno di fede, di gratuita carità pastorale e di matura
generosità.

Si augura che tutte le Comunità parrocchiali interessate sappiano esprimere uguale
maturità. L’affetto e la riconoscenza verso i sacerdoti che finora li hanno guidati
continui con la cordiale accoglienza del nuovo Pastore e la generosa collaborazione.
Queste nuove nomine siano per le comunità interessate occasione per intensificare
il cammino di fede e di corresponsabilità.

Sarà una delle principali intenzioni di preghiera che il Vescovo, assieme a circa 400
pellegrini riminesi, porterà in questi giorni al Santuario di Lourdes – in occasione
del pellegrinaggio diocesano – e presenterà al Signore per l’intercessione della Beata
Vergine Maria, invocando la Sua benedizione sulle Comunità e sui loro Pastori.

mons. Luigi Ricci, Vicario Generale

 

(8 giugno 2012)