Menu di servizio


Navigazione


Veglia di Pentecoste

2012mag11

La sera del 26 maggio, vigilia della grande Pentecoste, tutte le parrocchie sono convocate dal Vescovo a Rimini…

VEGLIA DI PENTECOSTE

Nelle nostre chiese si è un po’ persa o trascurata la tradizione della Veglia di Pentecoste, che invece fa eco alla grande Veglia pasquale e ne richiama e completa il significato. Di solito la nostra diocesi la propone, attraverso l’impegno delle aggregazioni laicali, come momento di visibile comunione in Cattedrale.

Quest’anno però tale Veglia assume una valenza tutta particolare: non sono più semplicemente le aggregazioni laicali che invitano i loro iscritti e tutti i cristiani di buona volontà, ma è lo stesso Vescovo che invita tutta la Comunità diocesana e ogni singola parrocchia.

E’ un evento di primaria importanza che pone il sigillo sul cammino spirituale e pastorale di questo anno dedicato al Battesimo.

In che cosa consiste questo evento?

Sostanzialmente nell’incontro di tutti i cristiani della nostra Diocesi per invocare il dono dello Spirito, dopo aver ricevuto l’adozione a figli.

La sera del 26 maggio, vigilia della grande Pentecoste, tutte le parrocchie sono convocate dal Vescovo a Rimini per esprimere la comunione della nostra Chiesa diocesana, per ringraziare il Padre dell’adozione a figli mediante il Battesimo e per invocare il dono dello Spirito Santo per vivere cristianamente la nostra vita.

Ci riuniamo tutti insieme non per contarci (sarebbe una amara, deludente sorpresa se i cristiani fossimo solo noi che partecipiamo alla veglia), ma per incoraggiarci a vicenda a vivere cristianamente, poiché “non c’è una vita più umana di quella cristiana”.

Di seguito trovate l’invito del Vescovo ed il programma dettagliato dell’evento.

Buona Pentecoste a tutti.

Pieghevole della Veglia di Pentecoste

(11 maggio 2012)